serie b

Pino Dragons Firenze 2019/2020: istruzioni per l’uso


Prima di tutto accendiamo un cero alla Madonna per l’esistenza di Firenze Basket Blog che ci tiene sempre aggiornati sul basket fiorentino. Poi sfruttiamo proprio il sito fiorentino per prendere atto che il matrimonio fra Pino Dragons Firenze e Fiorentina Basket è cosa fatta. A qualcuno questo matrimonio è piaciuto, a qualcun altro no. Ma la vita è così, tutti i matrimoni sono cosi. Per esempio quando mi sono sposato io mia suocera non era felicissima, ma questo è un altro discorso.

Bene, comunque ora l’unione Pino Dragons – Fiorentina è cosa fatta e non resta che guardare al futuro, vale a dire alla stagione 2019/2020, stagione che il Pino Dragons vivrà in Serie B da neopromossa con Andrea Niccolai coach e Simone Berti capitano, entrambi provenienti dalla formazione viola.

PINO DRAGONS FIRENZE

Cosa deve fare la società di Luca Borsetti, presidente del Pino, per vivere una buona stagione? Questi i miei personali – e non richiesti – consigli

1 – Avere fin dall’inizio della stagione un solo obiettivo in testa: la conquista della salvezza. Sempre e solo questo obiettivo. Sempre. Lasciare perdere, per questa stagione tutti i sogni di gloria di promozione in Serie A2. Mai distogliere lo sguardo dalla salvezza. Mai.

2. Preoccuparsi di garantire – a luglio 2020 (quindi fra un anno) – l’iscrizione del Pino alla Serie B, in caso di salvezza, o alla Serie C Gold in caso di retrocessione.

3. Curare il settore giovanile. La Fiorentina Basket aveva come settore giovanile quello della Sancat, ma è come se io mi noleggiassi una Porsche Carrera. Questo noleggio non farebbe di me il proprietario della Porsche Carrera.

4. Fregarsene di tutti i rapporti con il Comune. L’assessore allo sport è soggetto importante quando si parla di assegnazione delle palestre, per il resto, meno lo sport si mescola con la politica e meglio è. La Fiorentina Basket dava la sensazione di essere culo e camicia con la Giunta Nardella.

5. Puntare sulla comunicazione: nuovi media, internet, social network, tutta questa roba qui. Comunicare, comunicare, comunicare. In tutte le direzioni.

6. Evitare ogni tipo di lamentela del tipo: “gli imprenditori non ci aiutano”, “i tifosi sugli spalti sono pochi” e tutte queste menate che hanno circondato la Fiorentina Basket per anni. Risultato: zero. Più ti lamenti e meno la gente ti segue.

7. Godersi la Serie B indipendentemente dai risultati che verranno. La Serie B è un bel campionato, anche se oneroso da un punto di vista finanziario. Godetevela e se va bene, cioè se vi salvate, festeggiate. Se retrocedete, pace. La vita continua.

8. Sostenere il Gruppo Pampero che avere un gruppo di tifosi organizzati è sempre importante.

Niente, ho detto tutto, non mi viene in mente altro. In bocca al lupo.

Header Photo @ Pino Dragons Firenze

0 commenti su “Pino Dragons Firenze 2019/2020: istruzioni per l’uso

Il tuo commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: