Zaccariello Show: Agliana – Legnaia 83-58


domenica 28 aprile 2019
ITC Capitini – Agliana (PT)

SERIE C GOLD TOSCANA
playoff – quarti di finale – gara 1

AGLIANA 83
LEGNAIA 58

parziali: 22-17, 38-35, 63-47, 83-58

ENDIASFLATI AGLIANA
Zaccariello 7, Bogani 9, Rossi 17; Nieri 12, Tuci 23, Sollito 4, Bettazzi ne, Razzoli 4, Cantrè ne, Arceni, Salvi 7, Limberti,. Coach: Mannelli

CANTINI LORANO SRL LEGNAIA
Nardi 7, Rosi, Del Secco 4, Corzani 8, Mascagni 16, Bandinelli 7, Cambi Matteo 3, Lorbis ne, Scali ne, Simoncini, Conti 13, Fusillo,.. Coach: Zanardo.

FIBA LIVE STATS di Agliana – Legnaia

Arbitri: Rezzoagli di Rapallo e Mammola di Chiavari

Archiviata la regular season, in Serie C Gold è tempo di playout e playoff. La Cantini Lorano srl Legnaia nelle ultime due stagioni aveva disputato i playout, stavolta si cimenta con i playoff e lo fa contro la squadra rivelazione del torneo, la Endiasfalti Agliana.

Il PRIMO QUARTO è forse quello più divertente della partita e dentro ci sono già tutti gli elementi che poi peseranno sull’esito finale. Vale a dire la buona percentuale al tiro di Agliana, la poco efficace difesa di Legnaia e, nel complesso, la maggiore fiducia nei propri mezzi con cui i neroverdi di casa hanno affrontato la sfida. Tanti, troppi i punti subiti da Legnaia in questi primi 10 minuti, ben 22. Sono comunque 17 quelli realizzati dagli ospiti. Di questi 17 ben 6 sono realizzati da Conti, entrato in campo negli ultimi 160 secondi del primo quarto.

Nel SECONDO QUARTO la Cantini Lorano srl ha dato il meglio di sè anche grazie a un Conti in gran forma, sia fisica che psicologica. Ottimo l’apporto del capitano che, in questa fase, è riuscito a tenere gli ospiti in partita. Gli ospiti però niente possono contro le incursioni di Rossi. I due liberi che mette a segno a 4’30” dal riposo lungo, portano i neroverdi sul 33-25, un solco di 8 punti. Ai rimbalzi Legnaia si è ben comportata, chiudendo il primo tempo con 18 rimbalzi all’attivo, contro i soli 14 conquistati da Agliana, ma non basta prendere i rimbalzi per vincere le partite. Aiuta, ma non basta. Si va al riposo con Agliana avanti di 3 lunghezze: 38-35.

Coach Zanardo in questa partita ha in panchina Scali e Lorbis, due elementi chiave, ma entrambi inutilizzabili perchè infortunati e presenti solo per onore di firma. A 7’24” Zaccariello mette la tripla del 43-37 e da lì in poi è lui a recuperare pallni vaganti e a distribuirli ai compagni. Così i i ragazzi di coach Mannelli, canestro dopo canestro, acquisiscono fiducia nei loro mezzi. Tanta fiducia, così tanta che a un certo punto ho avuto la sensazione che Agliana sarebbe riuscita a fare canestro anche se improvvisamente si fossero spente le luci del palazzetto.

Come ho spiegato nella mia cronaca live della partita, nel QUARTO QUARTO Legnaia le prova tutte per rientare in partita, ma minuto dopo minuto il vantaggio di Agliana aumentava invece di diminuire. Alla fine, il largo successo dei padroni di casa è più che meritato.

MIGLIORE IN CAMPO: Zaccariello esce tra gli applausi. Meritatissimi, il ragazzo ha dettato i tempi di gioco alla paerfezione. Importante anche l’apporto di Tuci, un gigante sotto canestro nel secondo tempo. Legnaia si consola con la gran prova di Conti.

Gli ARBITRI Rezzoagli di Rapallo e Mammola di Chiavari hanno arbitrato bene. Ma, capiamoci, la partita è stata tranquilla, l’ambiente sereno e corretto. Insomma, non è da queste partite che si giudica un arbitro.

Giovedì 2 maggio, alle 21:15, al Filarete di Firenze si gioca gara 2. Si riparte dallo 0-0 e Agliana si presenterà con tante certezze e tanto ottimismo. Non è detto che siano questi gli elementi giusti per evitare gara 3.

POST SCRIPTUM: nella tradizionale estrazione a premi dell’intervallo, ho vinto un pezzo di prosciutto stagionato. Poi vi faccio sapere com’è.

Annunci