La partita dell’11 agosto con il Belgio aveva destato qualche perplessita. Il misero 67-64 con cui la Spagna aveva superato i giovani leoni aveva fatto storcere la bocca a più di un tifoso. 

In seguito i ragazzi di Sergio Scariolo hanno affrontato, e battuto Polonia (71-64) e Senegal (96-49), e qualche segnale di ottimismo era stato lanciato in vista di EuroBasket 2015. La partita di ieri sera con il Venezuela ha, a mio modesto avviso, scritto la parola fine sui sogni di gloria degli spagnoli. Il risicato successo 82-80 contro una squadra, tutto sommato, modesta, non consente voli pindarici.

Agli Europei la Spagna è inserita nel terribile Gruppo B, quello di Berlino, con Turchia, Germania, Islanda, Italia e Serbia. D’accordo che passano le prime 4 e d’accordo che gli islandesi saluteranno la compagna felici di aver partecipato, ma resta comunque difficile pronosticare il nome dell’altra squadra eliminata. Occhio, Spagna!